giovani

Quale giustizia merita l’Italia ?

Da anni si parla di riforma della Giustizia, in un’ottica di revisione costituzionale. Agli italiani, invece, piacerebbe parlare di un cambiamento della giustizia finalizzato a obiettivi pragmatici, come quelli di ridare efficienza e modernità ad un paese come il nostro, nel quale la durata dei processi civili di primo grado è di 493 giorni, mentre nei paesi aderenti al Consiglio ...

Leggi Articolo »

Ai Giovani che cercano lavoro, si sconsiglia l’Italia

Nonostante il “Jobs Act”, ai Giovani che cercano lavoro si sconsiglia l’Italia. Questo il triste risultato di una ricerca condotta da VeriskMaplecroft (società di ricerca strategica e analisi dei rischi) dal titolo LabourCosts Index 2015 che classifica l’Italia come paese più rischioso tra i 172 presi in esame per il costo del lavoro, ossia identifica il nostro paese come quello ...

Leggi Articolo »

La corruzione in Italia si deve combattere soprattutto con il rinnovamento

Incrementare la pena per i reati di corruzione costituisce di per sé un segnale positivo. In un momento di turbamento dell’opinione pubblica per le note recenti vicende e, più in generale, di scollamento crescente tra cittadini e istituzioni, il messaggio lanciato dal Governo al Paese è di voler svoltare. Ripristinando regole del gioco più ferree, prendendo le distanze da modalità ...

Leggi Articolo »

Un paese dove i giovani sono costretti ad investire sul passato

Benvenuti in Italia, uno strano paese dove le nuove generazioni sono costrette ad investire sul passato, questa è la breve riflessione che spesso sono costretto a fare quando mi confronto con la quotidianità di questa stravagante nazione, i neo lavoratori pagano nelle loro buste paga le pensioni dei loro padri, consapevoli che probabilmente non potranno ricevere lo stesso trattamento, i ...

Leggi Articolo »

Pesiamo il nostro voto e forse cambieremo questo paese

Ci avviciniamo inesorabilmente ad una data che potrebbe fare la nostra fortuna o continuare a segnare una stagione di sconfitte, civili, politiche e amministrative. Il 25 Maggio prossimo, si sceglieranno in molti dei nostri comuni ed in tutto il paese, i rappresentanti delle nostre città e della nostra nazione in Europa, l’offerta politica in Italia dobbiamo dirlo è un coacervo ...

Leggi Articolo »

Se puoi scegliere, scegli di non fuggire

La verità è che io sono uno dei fortunati, perché io ho sempre potuto scegliere, sarei potuto andare via o potevo restare e tentare di dimostrare in primis a me stesso e poi agli altri che niente è perduto se qualcuno decide tenta di cambiare le cose. Chiariamoci non sono, non posso e non voglio diventare esempio per nessuno, nè ...

Leggi Articolo »

In Italia siamo tutti vittime dell’eterna giovinezza

Sembra buffo, in un mondo che non vuole invecchiare mai, dove tutti vogliamo, cerchiamo, tentiamo a volte disperatamente di restare eternamente giovani, che io e la mia generazione di trentenni italiani invece, cerchiamo altrettanto tenacemente di diventare, nella considerazione di questo strano paese vecchi o almeno adulti. E’ assurdo che io per primo che ho 34 anni e qualche pizzico ...

Leggi Articolo »

Quanto vale un’Italiano ?

L’Italia ha aderito tramite l’Istat al progetto Human Capital dell’ OCSE che indirizza verso una strategia basata su definizioni e assunzioni comparabili a livello internazionale del capitale umano (C.U.) per valutare la capacità di una società di produrre i beni e servizi necessari a soddisfare i propri bisogni che chiaramente dipendono dalla quantità, qualità e combinazione delle risorse a disposizione. ...

Leggi Articolo »

Il “Civic-tech” sta cambiando il mondo

Mi piace iniziare questo 2014 scrivendo del “quando e del come” la cittadinanza attiva e la tecnologia si incontrano spesso migliorano la nostra vita, lo faccio attraverso un’ analisi condotta dalla Knight Foundation, che ci racconta di un settore in crescita dove dal singolo cittadino, alle imprese e alle associazione no profit, negli ultimi anni si stanno producendo grandi e ...

Leggi Articolo »

Accogliamo il 2014 al grido: “Superiamoci”

Oggi si consuma l’ultimo fiato di questo 2013 e molti di noi, lo passano almeno in parte al lavoro, sentendosi anche solo per questo dei fortunati e dei privilegiati, in questa Italia che tanto ha sofferto e fatto soffrire tutti noi e mentre cerchiamo in qualche modo di tirare le somme di questi 365 giorni che tra alti e bassi ...

Leggi Articolo »