“NAPOLI E LA CINA”

“NAPOLI E LA CINA”: CONVEGNO SULL’INTEGRAZIONE E PRESENTAZIONE DI LAVORARE E VIVERE IN ITALIA” LA PRIMA GUIDA IN LINGUA CINESE SULLE REGOLE SOCIALI E LAVORATIVE ITALIANE

Bruscino, direttore dell’associazione italo – cinese Grandangolo: Spesso le regole non vengono rispettate per le mancate conoscenze linguistiche – culturali: integrazione è anche favorire la conoscenza, eliminando i gap

 

Lunedì, alle ore 10, presso la sala Parlamentino della Camera di Commercio di Napoli, si terrà l’incontro “Napoli e la Cina” e la presentazione della guida in lingua cinese “Lavorare e Vivere in Italia”, pubblicata dallo Studio legale Picozzi e Morigi: un vademecum su visto, tributi, famiglia, imprenditoria, lavoro dipendente, successioni, etc.

Parteciperanno membri del panorama religioso, universitario, politico e associativo, tra questi il Cardinale Crescenzio Sepe, Ding Wei, ambasciatore cinese, Leonardo Impegno, presidente del Consiglio comunale di Napoli, e Maurizio Maddaloni, presidente della CCIA di Napoli.

 

Napoli, 10 settembre 2010. Favorire l’integrazione tra i cinesi che vivono in Italia e gli Italiani: questo lo scopo principale dell’associazione Grandangolo, questo l’obiettivo della guida in lingua cinese “Lavorare e Vivere in Italia”, pubblicata dalla Studio legale Picozzi e Morigi, che sarà presentata lunedì 13 settembre, alle ore 10, presso la sala Parlamentino della CCIA di Napoli, nell’ambito del convegno “Napoli e la Cina”.

Il gap culturale e linguistico dei cinesi presenti in Italia porta spesso al mancato rispetto delle regole e del modus agendi e vivendi italiano. La guida redatta in lingua cinese ha lo scopo di integrare al meglio nella vita di tutti i giorni e nel sistema lavorativo italiano i cinesi residenti nel Bel Paese: 123 pagine, con una presentazione scritta dall’ambasciatore cinese, Ding Wei, per spiegare tutto quello che c’è da conoscere del vivere e lavorare italiano, dal permesso di soggiorno, alle tasse, passando per il matrimonio, l’istruzione, le società di impresa, i contratti lavorativi, etc…

“Lavorare e Vivere in Italia” sarà distribuita gratuitamente durante la presentazione e in prima battuta sui voli dalla Cina diretti in Italia della compagnia aerea Air China .

«L’associazione Grandangolo è nata qualche anno fa proprio per favorire l’inserimento e sfruttare al massimo il risultato della possibile sinergia delle due comunità, italiana e cinese, presenti sul territorio – ha dichiarato Angelo Bruscino, direttore dell’Associazione -. Oggi più che mai consideriamo questo rapporto un’occasione da non sprecare. In quest’ottica, tramite diverse attività, l’associazione Grandangolo si è battuta per favorire l’integrazione, puntando innanzitutto ad abbattere i divari socio – culturali tra i due popoli. In particolare, dopo il successo della prima guida turistica di Napoli in lingua cinese, siamo convinti che lo stesso strumento possa essere utile per spiegare le regole sociali e aziendali locali e favorire l’inserimento di chi vive nella nostra terra, opera presso nostre imprese o decide di avviare una sua iniziativa».

L’evento, frutto di una collaborazione tra lo Studio legale Picozzi e Morigi, l’associazione italo -cinese Grandangolo e l’associazione italo – cinese Vittorino Colombo, con il patrocinio del Gruppo Giovani Confapi Campania e della CCIA di Napoli, vedrà i saluti introduttivi del Cardinale Crescenzio Sepe, di Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli, e di Leonardo Impegno, presidente del Consiglio comunale di Napoli. Al convegno prenderanno parte: Angelo Bruscino, direttore dell’associazione italo – cinese Grandangolo, Alessandro Picozzi, curatore della guida, Ding Wei, ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese, Carlo Ercolino, direttore dell’Istituto Commercio Estero di Napoli, Francesco Dandalo, responsabile della Comunità di Sant’Egidio, Franco Mazzei, docente presso l’Università L’Orientale di Napoli.

Presiederà l’evento Agostino Giovagnoli, dell’Istituto italo-cinese Vittorino Colombo.

 

 

 

admin

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: