Tag Archivi: futuro

Vale la pena investire in Italia?

Secondo una stima Eurostat ogni anno le aziende Italiane contribuiscono al gettito fiscale nazionale per oltre 110 miliardi di euro, che aggiunti ad una serie di tasse locali, di cui il paese è pieno, ed ai 95 miliardi di euro pagati per la previdenza, (dati Cgia di Mestre), che vanno sommati (dati Presidenza del Consiglio dei Ministri) ai 31 miliardi di ...

Leggi Articolo »

La forza dell’Italianità

Provare a guardare le cose da un’altra prospettiva è il compito più importante di chi tenta di fare impresa, perché da sempre e, forse oggi più che mai, il compito di chi si trova per caso, per fortuna o per scelta a svolgere l’attività di imprenditore è quello di anticipare il futuro, un sostantivo che spesso negli anni passati è ...

Leggi Articolo »

Teatro San Carlo, grande opportunità o grande sconfitta

In queste ore a Napoli si sta sviluppando un dibattito sulla scelta del nuovo Sovrintendente del San Carlo di Napoli, e da cittadino di Napoli, amante dell’arte, della musica e della cultura nelle sue più alte forme, ma soprattutto in veste di imprenditore che ha anche aziende in Campania e di Presidente Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confapi, mi sento ...

Leggi Articolo »

Caro Direttore, noi ci sentiamo il futuro addosso …

Caro Direttore, in questo paese dove si parla sempre dei massimi sistemi, senza mai scendere con i piedi per terra, mi piace tentare con lei un approccio semplice, diretto, schietto e molto pragmatico. Mi chiamo Angelo Bruscino, sono un giovane, un imprenditore del sud di questo stivale e soprattutto, glielo scrivo con onore ed orgoglio, sono il neo presidente del ...

Leggi Articolo »

Un paese dove i giovani sono costretti ad investire sul passato

Benvenuti in Italia, uno strano paese dove le nuove generazioni sono costrette ad investire sul passato, questa è la breve riflessione che spesso sono costretto a fare quando mi confronto con la quotidianità di questa stravagante nazione, i neo lavoratori pagano nelle loro buste paga le pensioni dei loro padri, consapevoli che probabilmente non potranno ricevere lo stesso trattamento, i ...

Leggi Articolo »

Se puoi scegliere, scegli di non fuggire

La verità è che io sono uno dei fortunati, perché io ho sempre potuto scegliere, sarei potuto andare via o potevo restare e tentare di dimostrare in primis a me stesso e poi agli altri che niente è perduto se qualcuno decide tenta di cambiare le cose. Chiariamoci non sono, non posso e non voglio diventare esempio per nessuno, nè ...

Leggi Articolo »

Natale 2013 diventiamo l’inchiostro nella penna che scrive il nostro destino

Le vigilie sono sempre periodi strani. Mi capita, ormai puntualmente, di vivere questi giorni con una particolare intensità emotiva, tanto da azzerare ogni tentativo maldestro di mantenere un certo distacco per poter meglio digerire eventi e avvenimenti che mi hanno accompagnato a un’occasione  come il Natale, di consueto fatidica per tirare un po’ di somme.

 Perché le occasioni come le ...

Leggi Articolo »

La Campania diventi un “laboratorio di speranza”

Diventare un “laboratorio di speranza”. Dovrebbe essere questo l’incipit su cui costruire il domani della Campania. L’attenzione mediatica calata negli ultimi mesi (o anni) sulla catastrofe ambientale della nostra terra ci si sta ritorcendo contro. A risentirne gioco forza sono aziende agricole, poli agroalimentari, artigiani. Le stesse prospettive di tanti giovani e di tante famiglie sulla costruzione del loro futuro ...

Leggi Articolo »

Giovani, il futuro appartiene solo a chi sa costruirlo per chi verrà dopo

In Italia si parla sempre più spesso del disagio che le giovani generazioni di questo paese provano e, inevitabilmente, soffrono a causa dell’incapacità del passato di programmare un qualsiasi orizzonte temporale che fosse proiettato sui destini del domani, il tutto preferendo soddisfare le piccole esigenze del momento, spesso egoistiche, per poi addebitarle sempre a chi sarebbe venuto dopo.  Un modo ...

Leggi Articolo »

Italia è ora di rivolgere gli occhi e le mani al futuro

E’ di pochi giorni fa la notizia drammatica che l’occupazione in Italia è ritornata ai livelli del 1977, dunque con un balzo all’indietro di 25 anni. A questo si aggiunge che soltanto nell’ultimo anno abbiamo perso circa 300 mila posti di lavoro, e che al contempo dei 12 mila nuovi posti creati dal mercato ha beneficiato solo il Nord, mentre ...

Leggi Articolo »